È morta Rinin Gotta, la sarta di generazioni di braidesi

BRA Prima ha fatto la lavorante dalla mitica “Tota Minetti”, che le donne braidesi avevano soprannominato la Coco Chanel locale, poi ne ha rilevato l’attività. Catterina Gotta – per tutti Rinin – è deceduta ieri nella casa di riposo Cottolengo di Bra, all’età di 91 anni. La sarta, che ha tagliato e cucito migliaia di abiti per le donne della borghesia cittadina, ha vissuto tutta la vita nel palazzo attiguo alla parrocchia di Sant’Andrea, nella quale ha fatto molto volontariato. «Rinin» lascia i fratelli Antonio e Stefano, tre cognate e molti nipoti. Stasera (venerdì 10 luglio) alle 20,45 la recita del rosario nella cappella del Cottolengo, mentre domani mattina alle 9 la benedizione della salma nel cimitero di viale Rimembranze.

Valter Manzone