Per la Miroglio di Govone sarà convocato un tavolo in Regione

Il presidente della Regione Cirio ha incontrato i lavoratori della Miroglio di Govone.

GOVONE «Non lasceremo soli i lavoratori»,  dichiarano il presidente della Regione Alberto Cirio, il vicepresidente Fabio Carosso e l’assessore al Lavoro Elena Chiorino in merito all’annuncio della chiusura dello stabilimento Miroglio di Govone. «Il primo passo che la Regione farà sarà mirato a sostenere la rioccupazione. Il contesto territoriale lo consente e questo sarà il nostro obiettivo principale per garantire a tutti un posto di lavoro. Nei prossimi giorni convocheremo un tavolo in Regione per fare in modo che gli ammortizzatori sociali per cessazione dell’attività vengano riconosciuti al più presto e contatteremo le banche del territorio affinché la cassa integrazione possa essere anticipata, evitando che i lavoratori perdano mensilità in un momento economicamente difficile per ogni famiglia», concludono Cirio, Carosso e Chiorino.