Domenica 4 ottobre è la Giornata per la carità del Papa

ALBA Da san Pietro san Francesco d’Assisi: quest’anno, in considerazione della situazione di emergenza sanitaria, papa Francesco ha stabilito che la colletta per l’Obolo di San Pietro, che tradizionalmente si svolge intorno alla solennità dei santi Pietro e Paolo il 29 giugno, sia trasferita in tutto il mondo a domenica 4 ottobre, giorno dedicato a San Francesco d’Assisi. In ogni chiesa verranno raccolte le offerte da  destinare al  ministero apostolico e caritativo del Papa.

L’obolo è un gesto di fraternità con il quale ogni fedele può partecipare all’azione del Papa come pastore della Chiesa universale e a sostegno dei più bisognosi e delle comunità ecclesiali in difficoltà, che si rivolgono alla sede apostolica.  È un gesto antico, iniziato con la prima comunità degli apostoli, che continua a ripetersi perché la carità è il distintivo dei discepoli di Gesù: «Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni verso gli altri» (Gv 13, 35)».

L’Obolo di San Pietro rappresenta un’offerta di piccola entità, ma con un respiro e uno sguardo grande. È ciò che ciascun fedele sente di donare al Papa perché possa provvedere alle necessità della Chiesa intera e là dove è più in difficoltà.