Agli anziani più fragili la pensione in contanti la consegnano i Carabinieri

SICUREZZA I pensionati dai 75 anni in poi che vivono lontano dai familiari e sono più fragili e bisognosi di un sostegno che vicini o parenti non possono offrire possono chiedere a Carabinieri di ricevere a casa il denaro della loro pensione che abitualmente ritirano negli uffici postali.

L’accordo tra l’arma dei Carabinieri e Poste italiane è parte del più ampio sforzo messo in atto dalle due istituzioni, ciascuno nel proprio ambito di attività, per contrastare la diffusione del Covid-19 e mitigarne gli effetti, anche mediante l’adozione di misure straordinarie volte a evitare gli spostamenti fisici delle persone e in particolare dei soggetti a maggior rischio. L’iniziativa permette anche di tutelare i soggetti beneficiari dalla commissione di reati a loro danno, quali truffe, rapine e scippi.

I pensionati possono contattare il numero verde 800-55.66.70 messo a disposizione da Poste italiane o chiamare la più vicina stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni. Il servizio non può essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari. Il servizio non viene prestato nel caso che i familiari abbiano la loro dimora nelle vicinanze dell’abitazione degli anziani richiedenti.