Asti: il sindaco Rasero adotta il coprifuoco fino al 2 novembre

ASTI Per contenere l’impennata dei contagi per coronavirus, il sindaco Maurizio Rasero ha firmato l’ordinanza che prevede nuove misure restrittive contro gli assembramenti notturni, chiudendo varie piazze e vie del centro dalle 00.10 alle 4.50, per dieci giorni, dalla notte tra venerdì 23 e sabato 24 ottobre fino al 2 novembre. Nello specifico, è prevista la chiusura nell’area interna al perimetro formato da corso Alfieri (da via Giobert e comprese le aree verdi Alganon), tutta piazza Alfieri, via Della Valle, piazza Medici, via Cesare Battisti, via Gardini, via Garibaldi, via Leone Grandi, via Palazzo di Città, piazza San Secondo, piazza Statuto e il tratto adiacente di via Cavour, via Aliberti, via Sella, via Ranco, via Garetti, via Balbo e piazza Roma. Sono chiuse anche piazza San Martino e alcuni tratti delle vie immediatamente adiacenti, piazza Marconi, corso Matteotti, le piazze Pasta, San Rocco e San Giuseppe (compreso il parcheggio Lavezzeri) e i tratti delle vie intercluse.

Possono transitare i residenti o coloro che accedono alle abitazioni private (parenti, addetti alla cura delle persone, commensali), chi svolge attività lavorativa in zona o affluisce a quelle legittimamente operanti (ad esempio, la farmacia di turno) e addetti al servizio di consegna a domicilio. Nel corso dei controlli da parte delle Forze dell’ordine, sarà richiesta l’autocertificazione, il cui modello è scaricabile dal sito internet www.comune.asti.it  e da quello del Ministero dell’Interno. Il modulo può essere compilato prima o al momento dell’eventuale controllo.

Manuela Zoccola