Addio a Piero Tachis, vigile del fuoco con la passione per la pittura

ASTI È morto all’età di 67 anni Piero Tachis, pittore ed ex vigile del fuoco in forza al comando di Asti. Lascia la madre Margherita, la figlia Giorgia e le nipotine Stella, Sofia, Mariangela e Mirella, la sorella Elena e il fratello Antonio. Tachis, nato a Poirino, ha espresso una fervente passione per l’arte fin dalle scuole elementari. In seguito ha continuato gli studi da autodidatta nel momento in cui è stato costretto a lasciare l’Accademia di belle arti di Torino a causa di problemi economici.

Lo scopo principale delle sue opere era mostrare una realtà spesso sconosciuta e inascoltata dal mondo occidentale. Attraverso i suoi quadri, dai colori accesi, è possibile viaggiare con la mente in Paesi lontani, dall’Africa al Sudamerica, dalla solitudine dei paesaggi innevati alle sinuose onde del mare. Nella sua lunga carriera Tachis ha anche vinto il premio Spoleto festival art. Riguardo alle recenti vicende legate alle migrazioni, Tachis si era impegnato come pittore militante, dedicando alcuni suoi quadri alle tragedie che si consumano in mare. Il pittore è stato sepolto nel  cimitero di Variglie, frazione di Asti.

Paolo Cavaglià