Giovanni Bressano è stato premiato dai gemelli della città di Böblingen

GERMANIA Giovanni Bressano, presidente della Famija albèisa per 35 anni, è stato insignito della medaglia Staufermedaille (medaglia degli Svevi) del Baden-Württemberg per l’impegno nel campo della pace e amicizia in Europa. La proposta è arrivata dai “gemelli” di Alba della città di Böblingen: l’onorificienza viene assegnata ogni anno ai cittadini meritevoli, dalla Regione che fa capo a Stoccarda. Bressano è nato a Greve in Chianti, in provincia di Firenze, il 17 agosto del 1928 e ha lavorato a Fontanafredda dal 1954 al 1993.

Anette Fischer, responsabile del gemellaggio commenta: «Purtroppo Giovanni Bressano e i suoi familiari non sono riusciti a venire a Stoccarda a causa del lockdown. Rimane il valore del riconoscimento: un piccolo raggio di speranza in questi tempi davvero bui». La Staufermedaille farà il paio con la Medaglia d’oro d’onore di Böblingen. L’ex presidente della Famija albèisa ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo del gemellaggio con la città tedesca e ha contribuito, in modo determinante a ideare l’importante evento gastronomico Kulinarische Genüsse aus Alba.

m. p.