Usavano i clienti in ritardo con i pagamenti come pusher: quattro gli arresti

MONCALIERI Costringevano con minacce e percosse i clienti, in ritardo con i pagamenti della droga, a ripianare i loro debiti usandoli come pusher. È quanto hanno scoperto i Carabinieri del Comando provinciale di Torino che, all’alba di oggi (lunedì 16 novembre) sono entrati in azione arrestando 4 persone con l’accusa di spaccio di stupefacenti, estorsione e sequestro di persona.

’indagine nasce dalla denuncia, presentata da uno dei clienti, rapito, nel dicembre del 2019, all’uscita da una discoteca: l’uomo, 32 anni, caricato su un’auto era fuggito lanciandosi dal veicolo. I militari hanno ricostruito, grazie alla testimonianza, una fiorente rete di smercio della droga, venduta nei locali del torinese. I criminali erano soliti, per costringere i morosi al pagamento, mettere in atto anche veri e propri blitz nei quali si impossessavano dei loro beni personali come telefoni e auto.

Davide Gallesio