Un nuovo treno Pop correrà dal 1° gennaio tra Alba e Torino

PIEMONTE In occasione della visita ai primi quattro nuovi treni Pop destinati al nodo di Torino a partire dal 1° gennaio nell’ambito del contratto di servizio con Trenitalia, che prevede in totale nove convogli Pop e 23 Rock sulle linee Rivarolo-Chieri (Canavesana), Chivasso-Pinerolo, Torino-Bardonecchia/Susa, Torino Stura-Alba, Torino Stura-Asti e Torino Stura-Fossano, l’assessore regionale ai Trasporti, Marco Gabusi, ha sottolineato l’impegno e la politica della Regione Piemonte nel miglioramento del servizio ferroviario.

«Quando ci siamo insediati», ha detto Gabusi, «la Canavesana era probabilmente la linea con i maggiori problemi in Piemonte: una linea ferroviaria che viaggiava ai 50 chilometri all’ora, con materiale rotabile decisamente datato e con numerose soppressioni di corse. Dal 1° gennaio e nei prossimi mesi avrà treni nuovi che insieme ai 70 chilometri orari, da qualche mese ormai consolidati sulla linea, garantiranno ai passeggeri un servizio completamente diverso. Siamo contenti di aver raggiunto questo traguardo e vorremmo che, da linea con molti disagi, diventasse un fiore all’occhiello del Piemonte». Ha aggiunto l’assessore Gabusi: «Quanto fatto sulla Canavesana è la dimostrazione che l’attenzione sul sistema ferroviario è costante e che la nostra idea d’investimento, da sempre trasparente e onesta, funziona. Lo possiamo fare, nelle condizioni economiche attuali, soprattutto là dove c’è utenza. La Canavesana è il primo esempio di questa politica, ma nei prossimi mesi continueremo nella medesima direzione».