La festa del santo dei giovani, don Bosco ai salesiani

BRA Quest’anno sarà una festa di don Bosco molto particolare vista la pandemia, il direttore della casa salesiana di Bra, don Alessandro Borsello lo va dicendo da settimane. Sarà diversa dagli scorsi anni, quando vicino ai momenti liturgici erano organizzati momenti conviviali di aggregazione, conferenze e giochi per grandi e piccoli, ma il programma di “Don Bosco 2021” è molto ricco.

I festeggiamenti per don Bosco, presente in città attraverso l’opera dei Salesiani ormai da 62 anni cominceranno giovedì 28 gennaio. Alle 8 la Messa dei ragazzi della scuola media, alle 10 quella del Cfp (2°anno) e alle 18.30 un incontro per gruppi giovani dell’oratorio.

Venerdì 29 gennaio alle 8 la Messa per i ragazzi del 3° anno del professionale e alle 20.45 Mossi dalla speranza, diretta su Youtube della serata di riflessioni e preghiere nella chiesa dei salesiani. «Ecco, io faccio nuove tutte le cose (Ap 21,5)» è il titolo che il rettor maggiore della congregazione, don Ángel Fernández Artime, ha prescelto per il messaggio della sua strenna per il 2021 che guiderà la riflessione. Strenna significa dono e la storia del messaggio di inizio anno è  quella di un dono, un regalo destinato a tutto il mondo salesiano. Ogni anno il rettor maggiore, come successore di Don Bosco, scrive un brano per guidare, ispirare e impegnare la congregazione e tutta la famiglia salesiana, attraverso un particolare tema invitando tutti a convergere sulla medesima riflessione sui passi di don Bosco verso i bisogni dei giovani e della società di oggi.

Sabato 30 gennaio, alle 10.30 La speranza di futuro per il lavoro dei giovani. Dialogo con gli imprenditori del territorio sul mondo della formazione professionale nella metalmeccanica.

Domenica 31 gennaio, festa liturgica di don Bosco, alle 10 Messa della comunità in diretta Youtube presiede il salesiano don Alessandro Basso, seguirà pane e salame e giochi per ragazzi nello stile salesiano.

Infine lunedì 1° febbraio alle 8 Messa per i ragazzi del Cfp 1°anno.

Le dirette saranno sul canale Youtube delle parrocchie braidesi.

Don Bosco saliva al cielo il 31 gennaio 1888. Vedendo la presenza dei Salesiani, suoi figli spirituali, possiamo parafrasare ciò che scrisse don Egidio Viganò, il rettor maggiore che celebrò l’anno del centenario: «Oggi don Bosco, a 132 anni dalla sua morte, è vivo in mezzo ai giovani!».

Lino Ferrero