Nel Roero le sentinelle ecologiche sono sempre in prima linea

MONTALDO / PIOBESI Si continuano a documentare gli atti di una piccola, silenziosa rivoluzione in atto. Alcuni cittadini roerini, manifestando un’acuta sensibilità contro l’abbandono di rifiuti, stanno muovendo un’importante battaglia contro questa piaga dilagante in molti paesi della zona.  Due gruppi di volontari che si fanno chiamare sentinelle ecologiche, hanno scelto di scandagliare, durante le vacanze natalizie, strade e rivi tra Montaldo e Piobesi per rimuovere i rifiuti abbandonati, ottenendo risultati eccellenti, che però rivelano una situazione preoccupante. Francesco Occhetto, Franco Barbero, Nicolò Dilema ed Enrico Giacone hanno raccolto trenta sacchi di rifiuti a Montaldo, mentre Ettore Chiavassa, insieme ad alcuni familiari, ha raccolto sette grandi sacchi di plastica tra Piobesi e la frazione Reala.

L’intenzione dei volontari è di rendere questo movimento spontaneo un’associazione organizzata, che possa crescere e diffondersi in tutto il Roero. «Il vero obbiettivo è fare in modo che un giorno non sia più necessario ripulire i nostri territori dai rifiuti abbandonati», spiegano i volontari. In attesa che quel giorno arrivi, l’invito a unirsi a loro va a tutti i cittadini che hanno a cuore il proprio territorio.

Federico Tubiello