Salesiani Bra, un progetto musicale nella scuola media

BRA «Un oratorio senza musica è come un corpo senz’anima», scriveva don Bosco. La casa salesiana di Bra ha sempre avuto una grande tradizione musicale con la «Banda Musicale San Domenico Savio», per 25 anni guidata dal salesiano maestro Umberto Balzan, morto nel 2012 a Chatillon.

La Banda Musicale San Domenico Savio e il maestro Umberto Balzan (ph. Tino Gerbaldo)

Con lui, nel 1982 la Banda Musicale era stata protagonista alla trasmissione “W la gente” su Canale 5 condotta da Corrado e ricevuta dall’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Ricordi di fasti antichi, poi il declino. Ma la musica alla casa salesiana di Bra non tramonta mai, come nella migliore tradizione salesiana e come voleva don Bosco.

Ora la musica è protagonista di un progetto della Scuola Media Salesiana. Il prof. Bruno Raspini presenta le attività musicali proposte dalla Scuola Media Salesiani Bra. In particolare con l’anno 2020-2021 si è avviato il progetto “orchestrAscuola”, in collaborazione con la Banda “G. Verdi”; di Bra. «Don Bosco ha sempre avuto un rapporto intimo e profondo con la musica. È stato pianista, organista, compositore, suonatore di violino, cantava molto bene. Ha fondato e diretto cori nel corso della sua vita si è spesso raccomandato con i direttori delle case salesiane di far sì che i giovani ospiti delle strutture potessero e praticare attività musicale. Potessero avere quella, che oggi, chiameremo una istruzione musicale di base. La scuola media San Domenico Savio, in continuità con quanto detto da Don Bosco, è nel pieno rispetto anche nel programma ministeriale per la scuola secondaria di primo grado offre tutti i suoi allievi molte possibilità dal punto di vista musicale. Innanzitutto – prosegue Bruno Raspini – tutti gli studenti dalla prima alla terza media possono imparare a suonare la tastiera, tastiera digitale che nel nostro Istituto è stata sostituita al flauto dolce come strumento per le ore di pratica musicale. A partire da questo anno scolastico, ai nostri studenti è poi offerta gratuitamente la possibilità di prendere parte dei corsi pomeridiani di potenziamento il nostro Istituto è felice di in collaborazione con la banda Giuseppe Verdi è partito un progetto che da la possibilità ai nostri studenti di imparare tra dieci strumenti a scelta. I ragazzi pagando una piccolissima quota d’iscrizione possono avere per tutta la lunghezza dell’anno scolastico lezioni settimanali della durata di 60 minuti a piccoli gruppi di tre, affiancate da lezioni di teoria musicale e musica d’insieme con l’intento, con il sogno di costituire una piccola orchestra di questo Istituto».

Lino Ferrero