Monchiero, Barolo, Monforte e Novello: da marzo la strada sarà a senso unico per i mezzi pesanti

VIABILITÀ Un anello a senso unico per i mezzi pesanti sulle strade che collegano i comuni del Barolo con la fondovalle. La richiesta avanzata da anni dai sindaci dei comuni coinvolti è stata accolta dalla Provincia che da lunedì 1° marzo istituirà il senso unico sulle provinciali 57 e 58 che collegano i centri di Monchiero, Barolo, Monforte e Novello alla fondovalle Tanaro.

La decisione è stata presa dopo un lungo confronto tra la Provincia e i sindaci dell’Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo, in seguito alla necessità di mettere in sicurezza le strade del vino che negli anni sono diventate sempre meno adatte a supportare il passaggio di autoarticolati e mezzi pesanti cresciuto con le attività commerciali e produttive del posto.

Le provinciali 57 e 58 sono diventate, inoltre, molto frequentate da turisti a piedi o su due ruote e il percorso ad anello nasce proprio dalle esigenze di sicurezza legate al sempre crescente flusso turistico sulle colline di Langa.

Il tavolo di lavoro composto dal comandante della polizia municipale dell’Unione Flavio Iannitello, dal dirigente del settore viabilità della Provincia Riccardo Enrici e dal geometra Marco Eandi, responsabile della viabilità provinciale nel Reparto di Alba ha predisposto che dal 1° marzo 2021 i camion in arrivo dalla fondovalle Tanaro non potranno più scollinare verso Alba e Barolo risalendo la provinciale 57, strada che parte dall’abitato di Monchiero e arriva fino all’altezza della cantina Clerico a Monforte.

Su questa tratta i camion continueranno a passare, ma solamente se in arrivo da Barolo e diretti a Monchiero. Per salire dalla fondovalle in direzione Alba dovranno invece passare dai tornanti della parallela provinciale 58, imboccandola poco più a monte, dopo località Fornaci, costeggiando Novello e quindi scendendo a Barolo. Da questa parte verrà ovviamente vietato il senso contrario, da Barolo a salire verso Novello e Monchiero.

La limitazione varrà sia di giorno che di notte per tutti i mezzi pesanti, a eccezione di quelli autorizzati perché diretti in cantine di Monforte, Barolo o Narzole.

Il consigliere provinciale delegato alla viabilità per il comparto albese Massimo Antoniotti precisa: «La cartellonistica è già stata installata. Sono convinto che questo nuovo assetto viario, concordato con gli amministratori locali, darà una risposta alle problematiche evidenziate dal territorio. Nel progetto abbiamo anche fatto riferimento ai capitoli infrastrutture, viabilità e sicurezza sul territorio per ottenere risorse nell’ambito del Recovery plan, argomenti su cui serve la massima strategia territoriale e il coinvolgimento di più enti e realtà possibili».

Marcello Pasquero