Giornata della Memoria: Biblioteca Civica e Centro Giovani di Ceresole ricordano la Shoah

CERESOLE Le iniziative promosse negli ultimi anni da Biblioteca e Centro Giovani in occasione della Giornata della Memoria non si sono interrotte nemmeno negli anni della pandemia: con un evento organizzato all’aperto, sabato 30 gennaio, ragazzi delle Medie ed educatori hanno voluto ricordare la tragedia della Shoah.

I partecipanti (una ventina) sono stati guidati nel ricordo dalle parole del professor Marco Sannazzaro, che ha citato esempi di Giusti tra le Nazioni, quali Gino Bartali e Carlo Angela- in un primo momento di fronte al Centro Giovani, e, in seguito, presso il cimitero comunale, dove si sono riuniti intorno alla tomba realizzata per i nove giovani giustiziati a Ceresole nel 1944.

Stefania Bonetto, responsabile della Biblioteca Civica, ha inoltre letto il prologo dell’opera “Storia di una ladra di libri”, incentrato sul tema della morte, su cui è stata avviata una riflessione.

L’iniziativa si è conclusa nuovamente al Centro Giovani, dove i ragazzi hanno ricevuto una cartolina, raffigurante immagini legate alla Shoah, su cui hanno riportato un proprio pensero.

Infine, la scritta “Mai più” è stata composta con i lumini dai partecipanti.

Dennis Bellonio