Il futuro dei Vigili del fuoco di Alba

NUOVA CASERMA Con i lavori che interesseranno l’H-zone torna d’attualità anche la questione del trasloco del distaccamento dei Vigili del fuoco. Già da tempo è stato indicato nell’ex deposito Piaggio, il luogo dove sorgerà la nuova caserma e che comporterà lo spostamento del Corpo dall’attuale sede di corso Michele Coppino.

Nel 2017 il capannone ex Piaggio venne interessato da lavori di consolidamento e bonifica dall’amianto.

Dello stato di avanzamento del progetto parla il funzionario tecnico e architetto Giacomo Marzo: «Il fabbricato, di proprietà demaniale, è oggetto di verifiche che devono valutarne la vulnerabilità sismica. Si tratta di un edificio dismesso da tempo e costruito circa ottant’anni fa: necessario un esame attento e scrupoloso come da direttive ministeriali. Questa fase di studio segue quella di bonifica dall’amianto, attività che è avvenuta alcuni anni fa. Se le valutazioni daranno esito positivo, si procederà con la progettazione». I lavori di ristrutturazione saranno a carico del Ministero degli interni per una spesa che si ipotizza compresa fra i 2 e i 3 milioni di euro.

Il Viminale richiede ai propri Corpi dipendenti, qualora non disponessero di locali di proprietà, di ricercare sul territorio di competenza edifici, di proprietà del demanio, da riconvertire a strutture che saranno direttamente gestite dallo Stato. È il caso dei Vigili albesi, in affitto nella sede attuale.
«I tempi di realizzazione non saranno rapidi» prosegue Marzo. «Per portare a termine un’opera di questo tipo occorrono fra i 5 e i 7 anni. Verrebbero così risparmiati i soldi del canone ma soprattutto, disponendo di una struttura moderna, sarebbe possibile pensare a una crescita del distaccamento».

I Vigili del fuoco albesi sono 36 e operano su un territorio vasto: 76 Comuni per oltre 1.400 interventi in un anno. Il cambio di indirizzo, di cui s’iniziò a discutere con la giunta Marello, è incoraggiato anche dall’attuale Amministrazione, come sottolineato dal sindaco Carlo Bo, nei giorni scorsi. L’H-zone è area non estranea a problemi di sicurezza e ordine pubblico: la presenza di una caserma offrirebbe garanzie gradite alla municipalità.

Alessio Degiorgis