Torna il buono vacanza in Piemonte: tre giorni in albergo al prezzo di uno

TURISMO Fino al 30 giugno 2021 è possibile acquistare un voucher per trascorre una vacanza di tre giorni in Piemonte con una notte pagata dal cliente, una pagata dalla Regione Piemonte e la terza omaggiata dall’albergatore: grazie a questa formula, nel 2020 sono stati venduti oltre 32mila pacchetti.

«Con una ricaduta in termini economici di 48 milioni di euro – ha sottolineato l’assessore al turismo, Vittoria Poggio – il gettito di questa operazione soltanto in termini di Iva, supera i 5 milioni investiti dalla Regione e secondo i nostri calcoli si stima che nell’arco dei prossimi due mesi saranno venduti oltre 10mila voucher vacanza, in attesa di un rifinanziamento della legge sul Riparti turismo Piemonte. L’operazione – ha aggiunto l’assessore – ha anche una valenza culturale per aver consentito di far conoscere il Piemonte ai piemontesi che hanno scoperto le infinite “storie di bellezza” delle nostre colline, montagne, laghi, ma anche borghi e città».

«Il voucher vacanza – ha rimarcato il presidente della federazione dei consorzi turistici Piemonte incoming, Andrea Cerrato – è diventato un caso studio a livello nazionale: è stata, infatti, l’unica concreta iniziativa tra pubblico e privato che servirà a permettere la sopravvivenza di molte aziende della filiera turistica, in particolare per quanto riguarda la montagna, ma anche per promuovere la stagione primaverile di colline, laghi e città».