Alla Fra production nuove assunzioni e premi ai dipendenti per 1.950 euro

DUSINO SAN MICHELE  Non solo la scelta di fare a meno degli ammortizzatori sociali, ma anche riconoscimenti economici, nuove assunzioni e misure ad hoc per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria. La Fra production, leader mondiale nei prodotti tessili tecnici, ha affrontato lo scorso anno con una serie di iniziative a sostegno dei lavoratori che verranno portate avanti anche nei prossimi mesi. I numeri del 2020 sono significativi: premi di risultato, una tantum e bonus per un valore medio di 1.950 euro a dipendente pagati in anticipo, 12 nuovi contratti a tempo indeterminato e zero ore di cassa integrazione.  Spiega l’amministratore delegato Andrea Colombo: «Per sostenere i lavoratori e le loro famiglie e aiutarli a fare fronte ai problemi causati dalla pandemia, lo scorso anno abbiamo deciso di anticipare ad aprile il pagamento del premio di risultato. Abbiamo previsto inoltre un bonus extra di 200 euro a persona e un’assicurazione medica per problemi di salute legati al Covid. Anche nel 2021 vogliamo continuare a essere vicini ai nostri dipendenti. Desideriamo dare segnali concreti di impegno sul fronte del welfare aziendale e confermarci come un solido punto di riferimento per il territorio anche in termini di occupazione».

Dal 2014 al 2020, l’azienda astigiana ha assunto quasi 100 persone. Al netto delle uscite per pensionamenti, la forza lavoro è cresciuta del 9%.  Nel corso del 2020 dodici contratti a tempo determinato sono stati trasformati in tempo indeterminato e stage sono stati convertiti in contratti a tempo determinato. Il dipartimento commerciale è inoltre stato ampliato grazie all’ingresso di quattro nuovi manager.

Fondata nel 1962, Fra production è oggi il primo produttore al mondo di anelli elastici per uso alimentare ed è leader nelle reti tubolari elastiche per medicazioni con il marchio Surgifix. L’azienda, a seguito dell’emergenza Covid-19 ha iniziato a produrre e commercializzare anche filo elastico per mascherine. Nel 2020 ne ha forniti 85mila chilometri, sufficienti ad avvolgere per ben due volte la circonferenza terrestre.