L’indice di diffusione del contagio in Piemonte è salito a 1,41. Zona rossa inevitabile

TORINO Il Piemonte si avvia verso la zona rossa. L’Istituto superiore di sanità ha comunicato alla Regione il dato dell’Rt, che è salito all’1,41. Lo ha reso noto il governatore Alberto Cirio oggi a Cuneo per la tappa del tour di ascolto e condivisone del territorio sulla programmazione dei fondi europei 2021-2027 e sul Recovery plan. In base alle ultime disposizioni, una regione passa in zona rossa quando l’indice del contagio, appunto l’Rt, supera l’1,25.

Le bozze del monitoraggio settimanale sulla diffusione del coronavirus indicano un quadro generale in peggioramento in tutto il Paese. Per il Piemonte, così come in diverse altre regioni, i dati dell’ultimo report settimanale del Ministero della salute danno un quadro da zona rossa: oltre all’Rt salito a 1,41 l’incidenza è di 279 casi ogni 100 mila abitanti e sono in aumentano i focolai e la percentuale di tamponi positivi.

In Piemonte è stata anche superata la soglia di occupazione di posti letto sia di terapia intensiva (36% in crescita rispetto al 29% della settimana precedente e oltre la soglia limite del 30%) sia di posti letto ordinari (42% in crescita rispetto al 37% della settimana precedente e oltre la soglia limite del 40%).