Nell’Astigiano la vaccinazione degli over 80 terminerà prima del previsto

SANITÀ Prosegue a ritmo sostenuto nell’Astigiano la vaccinazione degli over 80: secondo i dati aggiornati a inizio settimana, risultano oltre 5.600 gli ultraottantenni vaccinati nelle 17 sedi individuate dall’Asl sul territorio. «Al momento sono stati raggiunti e superati gli obiettivi di vaccinazione fissati a livello regionale. Se continuerà a esserci la disponibilità dei vaccini Pfizer e Moderna, utilizzati per gli over 80, la campagna per questa fascia di popolazione, comprendente circa 16 mila persone, terminerà in anticipo rispetto alla scadenza fissata per fine mese», ha detto l’Asl. Un risultato che è stato possibile grazie anche al consistente sostegno delle associazioni di volontariato (circa 20 per 150 volontari impiegati), alla partecipazione delle Amministrazioni comunali e agli oltre 90 medici di famiglia, che hanno risposto all’invito di presenziare e collaborare alla gestione delle attività.

Procede, invece, più lentamente, per la maggiore complessità organizzativa, la vaccinazione a domicilio per i soggetti più fragili e non in grado di raggiungere le sedi vaccinali. L’Asl garantisce, però, che saranno regolarmente vaccinate tutte le persone che hanno aderito. La campagna vaccinale continua non solo per la popolazione over 80: in settimana termineranno le vaccinazioni per il personale scolastico e per le Forze dell’ordine, mentre martedì 16 marzo inizieranno quelle per i soggetti disabili inseriti in struttura e successivamente per gli operatori dei servizi essenziali. Dall’inizio dell’anno, risultano in totale oltre 24.900 le inoculazioni eseguite, tra cui più di 7.460 seconde dosi.

Manuela Zoccola