Nascondeva nell’appartamento due milioni di euro in cocaina

TORINO Agli agenti della Polizia che lo hanno sorpreso, in strada, con 19mila euro in contanti fra il portafogli e il borsello portato a tracolla, ha detto che il denaro serviva per comprare un’auto. Il controllo dopo che, alla vista dei poliziotti, il fermato aveva tentato di allontanarsi. La giustificazione data non ha convinto gli uomini della pattuglia che, domandato il nome del venditore, non avendo avuto risposta, hanno optato per un approfondimento della vicenda.

Risaliti al domicilio del giovane, ventisette anni origini albanesi, residente in un appartamento nel quartiere Pozzo Strada, hanno rinvenuto, nelle stanze, trentatré panetti di cocaina, in tutto più di trenta chili, materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente e altri 28mila euro in contanti, occultati nel cassone del letto. Immediata per il ragazzo, incensurato, l’applicazione della misura di custodia in carcere: venduta sul “mercato” la cocaina avrebbe fruttato 2 milioni di euro.

Davide Gallesio