Un laboratorio per giovani che combattono la povertà

PARTE ECOLAB La prossima domenica 25 aprile parte Ecolab, un percorso di formazione, progettazione e azione per i giovani che costruiscono nuove forme di intervento per la riduzione della povertà e il benessere delle proprie comunità. Uno spazio per mettere in circolo competenze, idee e progetti; un’occasione per pensare in grande e iniziare da qui, dal nostro territorio!

Volontari Caritas impegnati all’emporio Madre Teresa di Calcutta.

Orientato alla declinazione dei valori dell’economia sociale e circolare, della condivisione, della partecipazione e dello sviluppo di comunità, Ecolab è un progetto che punta a sostenere il protagonismo dei giovani (18-35 anni) e lo sviluppo dei territori, veicolando stimoli e proposte per un approccio innovativo agli interventi di riduzione della povertà e allo sviluppo locale, promuovendo la cultura della sostenibilità sociale, economica e ambientale degli stessi interventi. L’occasione, dice don Mario Merotta, direttore della Caritas diocesana, «ci è offerta dal progetto “In vino veritas, in birra Caritas”, finanziato da fondazione Crc per sperimentare la produzione di birra recuperando il pane invenduto sul nostro territorio, a partire dal protagonismo esclusivo dei giovani».

«Da qui la prima idea, poi sviluppata in una direzione su cui già in Caritas si ragionava da tempo», precisa Anna Zumbo, consulente della stessa Caritas e da anni impegnata a livello nazionale nell’innovazione degli interventi di riduzione della povertà, rafforzamento della coesione sociale e sviluppo dei territori. «Così, a partire dal desiderio di coinvolgere i giovani nella riflessione su queste nuove sfide e nell’ideazione di progettualità concrete a servizio del territorio, nasce questo percorso strutturato in laboratori mensili di una giornata, in cui si integrano confronto tra i partecipanti, studio e formazione con esperti, incontro di testimoni e progettazione partecipata, di innovazione degli interventi, di riduzione della povertà sul territorio della diocesi di Alba».

Il primo incontro si apre con un workshop di confronto, scambio di esperienze, competenze e prospettive tra partecipanti e ospiti “L’oggi che mi piace, …il futuro che vorrei” e si compie con il laboratorio di progettazione partecipata per la costruzione del brand della campagna promozionale della Bread-Bear Caritas circolare e solidale.

Ecolab è realizzato in collaborazione con fondazione Crc; studio Kappa e L’Altrove-cantiere di comunità di Narzole, dove si svolgeranno gli incontri. Appuntamento successivo il 2 maggio.
Per partecipare o per rimanere aggiornati sui prossimi incontri: e-mail, caritas@alba.chiesacattolica.it; telefono: 0173-44.07.20 (da lunedì a venerdì, ore 9-12), Facebook: @Caritasdiocesialba.