La prima della media salesiana di Bra premiata al concorso La mia scuola ai tempi del Covid

BRA La classe prima della scuola media salesiana di Bra ha partecipato al concorso La mia scuola al tempo del Covid-19 che vede coinvolti il Consiglio regionale del Piemonte, attraverso la consulta femminile, l’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte, l’associazione Save the children e la garante per l’infanzia e l’adolescenza del Piemonte. Sono stati inviati due testi, entrambi ritenuti idonei alle tematiche e finalità del concorso e premiati dalla commissione giudicatrice. Si tratta di un racconto ironico e genuino, frutto dell’esperienza diretta degli alunni.

Questa pandemia ha tolto ai ragazzi la possibilità di trovare nuovi amici, di vivere situazioni magiche e nuove avventure; ma tutto questo sparirà. «Sentiamo come se mancasse qualcosa, come se ci fosse un vuoto che non riusciamo ancora a riempire. Ma non tutto è perduto: chi è che ha detto che questo maledetto coronavirus non finirà mai? Per noi ragazzi, “mai dire mai”. Siamo troppo giovani per smettere di sognare quel che ci meritiamo di vivere», scrivono nell’elaborato i ragazzi di prima che saranno ricordati in futuro sui libri di storia come i ragazzi del Covid-19 e ci sarà da stare attenti: perché non solo afferreranno con entusiasmo il futuro, ma recupereranno anche tutto ciò che il loro passato avrà insegnato, tra prove, sacrifici e attesa di un presente più vivo, più amato e più apprezzato. «Sarà un periodo che ciascuno di noi non dimenticherà e spera cambi in meglio anche il nostro animo», concludono.

Lino Ferrero