Ed ecco Resurraction, birra albese di Caritas

ALBA Durante un anno di profonde revisioni interiori e sociali, molte energie della comunità sembrano convergere verso un unico desiderio: innescare processi trasformativi dell’esistente e rendere sostenibile l’impatto umano sul pianeta. Ma, senza nuove idee che sappiano allacciare ingredienti e anime tra loro lontane, sarà complicato evolvere. È in questa coscienza nuova che sembra nascere Resurraction, una birra realizzata con il pane recuperato dall’Emporio solidale della Caritas, la struttura di corso Piera Cillario che ad Alba offre generi alimentari a persone in temporanea difficoltà economica. Il nome Resurration – la novità è stata presentata al pubblico il 18 giugno – coniuga in inglese le parole “risurrezione” e “azione”, come a richiamare la necessità di un atto pragmatico e concreto per poter rinascere e produrre nuova vita.

«È una birra generativa, comunitaria e solidale», spiega il direttore dalla Caritas diocesana don Mario Merotta, che prosegue: «Resurraction è la birra promossa e diffusa dal gruppo Young Caritas albese, prodotta grazie all’intervento economico della fondazione Crc e alla collaborazione con l’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo e Slow food. È una birra locale e artigianale, nata dai mastri birrai del birrificio artigianale Alba di Guarene, aggiungendo alla fermentazione il pane avanzato due volte: dalla produzione al dettaglio e dopo la distribuzione all’Emporio solidale della Caritas albese».
Ma c’è altro. Prosegue Merotta: «La speziatura è stata sapientemente scelta per valorizzare la birra e anche lo spirito di chi la beve: il sambuco è accompagnato dai “grani del paradiso” e dall’angelica. Il processo di produzione è stato inoltre occasione per offrire nuove opportunità di lavoro ad alcune persone in temporanea difficoltà».

Tutto il ricavato del nuovo percorso sarà investito per sostenere i progetti innovativi della Caritas albese. Inoltre, la birra verrà distribuita da questo mese con varie iniziative sul territorio: i ragazzi di Young Caritas animeranno gli incontri di presentazione, che saranno occasioni pensate per condividere i valori e gli obiettivi dell’intero processo di produzione della birra. Il coinvolgimento delle nuove generazioni acquisisce un valore simbolico in un momento storico caratterizzato spesso da ritiro, isolamento e separazione. Per provare la birra oppure organizzare una presentazione con i ragazzi di Young Caritas si può mandare una e-mail a: caritas@alba.chiesacattolica.it.

Maria Delfino