In 165 Comuni della Granda si pulisce l’ambiente con Spazzamondo

AMBIENTE Oggi, sabato 5 giugno, è la Giornata mondiale dell’ambiente, ricorrenza istituita nel 1972 dall’assemblea delle Nazioni unite. Proprio per celebrare al meglio questa data, la Fondazione Crc ha ideato Spazzamondo, iniziativa per la pulizia dell’ambiente promossa in collaborazione con Protezione civile, Anci, Uncem ed Erica. Durante la conferenza stampa tenutasi il 12 maggio, erano stati illustrati il programma e gli obiettivi. Roberto Cavallo di Erica aveva affermato: «Per la prima volta, un’istituzione locale ha dato vita a un’attività di pulizia e salvaguardia dell’ambiente coinvolgendo un numero ampio di Amministrazioni comunali. È un piccolo pezzo di storia».

I cittadini che stanno partecipando devono raccogliere i rifiuti in un’area individuata dal Comune da loro scelto tra i 165 della Granda che hanno accolto l’invito. Tra questi, Alba è stato uno dei primi ad aderire, seguita da Bra, Arguello, Baldissero d’Alba, Barolo, Belvedere Langhe, Benevello, Bergolo, Borgomale, Bosia, Camerana, Castagnito, Castelletto Uzzone, Castellinaldo, Castiglione Falletto, Castino, Ceresole d’Alba, Cherasco, Clavesana, Corneliano d’Alba, Cortemilia, Cravanzana, Diano d’Alba, Dogliani, Farigliano, Feisoglio, Gorzegno, Grinzane Cavour, Guarene, La Morra, Lequio Berria, Levice, Magliano Alfieri, Mango, Mombarcaro, Monchiero, Monesiglio, Monforte d’Alba, Montà, Montaldo Roero, Montelupo Albese, Monteu Roero, Monticello d’Alba, Murazzano, Narzole, Neive, Neviglie, Niella Belbo, Novello, Paroldo, Perletto, Pezzolo Valle Uzzone, Piobesi d’Alba, Pocapaglia, Priocca, Prunetto, Rocchetta Belbo, Roddi, Rodello, Saliceto, San Benedetto Belbo, Sanfrè, Santo Stefano Belbo, Santo Stefano Roero, Serralunga d’Alba, Serravalle Langhe, Sinio, Somano, Sommariva Perno, Torre Bormida, Torresina, Verduno, Vezza d’Alba. Le immagini successive mostrano i vari momenti della giornata nei Comuni che hanno aderito.

I partecipanti hanno ricevuto uno zainetto contenente: sacchetti, guanti, pinze, maglietta e cappellino. La fondazione Crc ha messo in palio 21mila euro per i nove Comuni, divisi per fasce di residenti, che avranno raccolto più rifiuti. La somma dovrà finanziare il recupero di un’area verde urbana.

Le zone individuate dal Comune di Alba per la pulizia sono: il lago San Biagio, via Vivaro, parco Tanaro, Pip di corso Asti, corso Canale. L’architetto dell’uffico comunale per l’ambiente, Italo Sobrero, riferisce: «In generale, dalle scarpate lungo le strade trinciate da poco emergono grandi quantità di rifiuti. Probabilmente una parte delle persone opererà in questo ambito. Al momento dell’incontro, comunque, riceveranno i dettagli su dove recarsi».

d.ba.