Campagna vaccinale in Piemonte: ieri somministrate altre 33mila dosi

VACCINI Sono 33.632 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid nella giornata di domenica 4 luglio in Piemonte; a 21.709 di loro è stata somministrata la seconda dose;  5.113 sono giovani nella fascia 16-29 anni, 2.905 sono trentenni, 3.491 i quarantenni,  8.548 i cinquantenni,  3.966 i sessantenni, 5.167 i settantenni, 921 gli estremamente vulnerabili e 187 gli over 80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 3.845.211 dosi (di cui 1.339.236 come seconde), corrispondenti al 91% di 4.227.250 finora disponibili per il Piemonte. La copertura vaccinale ha raggiunto il 31,2 % della popolazione piemontese e un ulteriore 26,3% ha ottenuto la prima dose.

Intanto sono arrivate, e sono in consegna in queste ore alle aziende sanitarie, 80.100 dosi di Astrazeneca.

Si può cambiare la data di vaccinazione sul portale www.ilpiemontetivaccina.it
Dalle ore 9 di lunedì 5 luglio, su www.ilPiemontetivaccina.it si potrà modificare la propria data di convocazione per il vaccino, in caso di necessità per motivi di salute, lavoro, studio o viaggio.

La modifica sarà possibile sia per la data di somministrazione della prima dose sia per quella del richiamo, quest’ultimo naturalmente entro il periodo previsto a livello sanitario in base all’età e al tipo di vaccino. Sarà possibile anticipare o posticipare in base ai posti disponibili.

Vaccinato con almeno una dose più del 92% degli over 50 che hanno aderito

Oltre il 92% dei piemontesi con più di 50 anni che hanno espresso la volontà di essere vaccinati ha già ricevuto almeno una dose. Più in dettaglio, è stata somministrata almeno una dose al 94,11% degli over 80 che hanno aderito alla campagna, al 96,11% dei 70enni, al 94,76% dei 60enni, al 92,62% dei 50enni, all’84,76% dei 40enni, al 73,12% dei 30enni e al 58,8% di coloro che hanno tra 16 e 29 anni.