Profondo cordoglio nel mondo del vino per l’improvvisa scomparsa di Luciana Agnello

VALLE TALLORIA È venuta a mancare nella notte, ospedalizzata al Michele e Pietro Ferrero di Verduno per un improvviso malore cardiaco, Luciana Agnello, figura nota ed imprenditrice di successo nel mondo del vino, moglie del direttore del Consorzio di tutela del Barolo e Barbaresco, Andrea Ferrero.

Donna intraprendente, propositiva e solare Luciana Agnello, 68 anni, era direttore generale e amministratore delegato della Salvano Vini in Valle Talloria, cantina vinicola fondata nel 1982 e portata al successo, insieme al primo marito Piero Sobrero ed anche grazie all’impegno dei figli Alessio e Massimo che da alcuni anni collaboravano attivamente in azienda.

Luciana Agnello lascia i figli Alessio e Massimo, l’attuale marito Andrea Ferrero, la madre Tina, i nipoti Lorenzo e Luca con la mamma Claudia, il fratello Carlo con la moglie Donatella, Piero e Rosanna, la suocera Anna, i cognati Daniela e Giampiero.

Questa sera verrà ricordata nel Santo Rosario, che verrà recitato alle 20.30 nella chiesa parrocchiale di Diano d’Alba.

Domani, giovedì 23 settembre, i funerali alle ore 15, sempre nella parrocchiale di Diano d’Alba.

Alice Ferrero