La Morra: all’Annunziata molte idee per valorizzare l’ex canonica

LA MORRA Tra i progetti finanziati dalla fondazione Crc con il bando Distruzione c’è anche la riqualificazione dell’ex canonica di frazione Annunziata. Il contributo ammonta a 40mila euro. L’iniziativa mira alla conservazione e valorizzazione di una porzione dell’ex complesso monastico dell’abbazia dell’Annunziata. L’intervento, progettato dall’architetta Gemma Fulcheri, prevede la demolizione, mitigazione ed eliminazione delle incoerenze stilistico-costruttive. Riconoscendo la necessità delle destinazioni d’uso presenti e future, il progetto ha puntato alla salvaguardia del valore storico del monumento tenendo conto delle esigenze della comunità.

Si prevede la riplasmazione dell’ex canonica (con il recupero parziale della volumetria) da destinare a scopi sociali e culturali, liberando totalmente la sagoma barocca della facciata della chiesa (opera del Garove, risalente al Diciassettesimo secolo) con la rifunzionalizzazione e il riuso dei locali su due livelli, annessi al corpo della chiesa stessa. Al pianterreno della struttura saranno previsti spazi per incontri e attività didattiche, fruibili anche dai diversamente abili, dai giovani, dai turisti e in generale dalla collettività, con spazi attrezzati per servizi di carattere generale. Al primo livello sarà creato uno spazio riservato alle attività parrocchiali e aperto alla comunità. Le iniziative previste riguardano una molteplicità di temi, come l’astronomia (con particolare interesse alla tematica delle meridiane, che caratterizzano la facciata ovest dell’ex convento), il gioco antico e la botanica, con particolare interesse alla relazione tra vite e rosa.