Oltre 200 bambini delle scuole primarie di Cuneo sono diventati “Ambasciatori della sicurezza stradale” (FOTOGALLERY)

CUNEO Duecento bambini delle scuole primarie Nuto Revelli di Cuneo e di Madonna dell’Olmo sono diventati “Ambasciatori della sicurezza stradale” ricevendo il compito di diffondere, innanzitutto nelle rispettive famiglie, le “10 Regole d’oro della F.I.A.  per la Sicurezza Stradale”.

Pochi ma efficaci consigli finalizzati ad aiutare gli automobilisti a migliorare il proprio stile di guida ed a ricordare le responsabilità per sé stessi, i passeggeri e tutti gli altri utenti della strada. È il principale risultato della due giorni di “Karting in piazza”, iniziativa di educazione e sicurezza stradale ideata dall’Automobile Club d’Italia nel 2013 e organizzata tra giovedì 7 e venerdì 8 ottobre in piazza Virginio a Cuneo dall’Automobile Club Cuneo.

La manifestazione ha visto la partecipazione in veste di testimonial del noto pilota Dindo Capello, plurivincitore della famosa 24 Ore di Le Mans, che non si è sottratto nel firmare autografi ai giovani partecipanti.

«L’obiettivo di questa iniziativa, che ha avuto un notevole successo, è stato duplice – afferma il presidente dell’Automobile Club Cuneo, Francesco Revelli, presente all’evento insieme al direttore del sodalizio Giuseppe De Masi e al fiduciario sportivo Simone Meneghetti -: da un lato abbiamo cercato di infondere nei bambini la conoscenza e il rispetto delle regole stradali, fondamentali da conoscere specie in una provincia che continua ad avere un altissimo tasso di incidentalità; dall’altro si è cercato di trasmettere la cultura di una mobilità ecosostenibile».

Nel corso dell’iniziativa, che ha visto anche la partecipazione di alcuni bambini dell’Associazione Con.Te.St oOo, Ambasciata Rebirth – Cuneo, Fondazione Pistoletto Onlus che hanno donato all’Automobile Club Cuneo un drappo da loro ideato e realizzato, ogni alunno ha potuto infatti salire a bordo di kart elettrici e quindi ad impatto ambientale zero così da interfacciarsi con tecnologie non legate al motore a scoppio, il tutto muovendosi su un percorso appositamente studiato sotto la tettoia di piazza Virginio e allestito con la segnaletica delle strade vere.

«Grazie alla presenza del personale della Croce Rosa Italiana – Comitato di Cuneo – prosegue Revelli – gli scolari hanno potuto anche vedere con i loro occhi come funziona un’ambulanza e qual è la strumentistica necessaria in caso di incidente stradale, apprendendo anche nozioni di primo soccorso, fondamentali per la vita di tutti i giorni. Ancora una volta Karting in piazza è stata un’iniziativa che ha colto nel segno perché i bambini, giocando e divertendosi, hanno immagazzinato le regole fondamentali da seguire sulla strada, quelle che la Federation International de L’Automobile (FIA) ha sintetizzato nel decalogo ‘10 Regole d’oro della FIA per la sicurezza stradale».

L’iniziativa, organizzata grazie all’aiuto della Fondazione CRT, si è svolta in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il patrocinio della Città di Cuneo.