Ufficializzata la collaborazione tra Guardia di finanza e Ispra

GUARDIA DI FINANZA Le Fiamme gialle hanno siglato oggi un protocollo d’intesa con l’Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale (Ispra). L’intento è quello di rendere ufficiale una collaborazione per monitorare in modo sistematico mare e territorio, unendo così le competenze operative e tecnologiche dei finanzieri con le conoscenze scientifiche dell’ente di ricerca. Nel patto è coinvolto anche il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa), che, di comune interesse, assicurerà attività di consulenza strategica, di assistenza tecnica e scientifica nonché di divulgazione, educazione e formazione, anche post-universitaria, in materia di osservazione del territorio.

Il protocollo, firmato presso la sala san Matteo del Comando generale della Guardia di finanza, ha però soprattutto l’obiettivo di integrare i dati scientifici in possesso dell’Ispra e del Snpa, grazie ai propri dipartimenti universitari e centri di studio, alle missioni di volo delle fiamme gialle che prevedono l’utilizzo dei sensori iper e multispettrali di ultima generazione. Il Servizio aereo del corpo avrà così modo di ampliare e di migliore le proprie attività.

l.g.