La Bocciofila di Montà compie mezzo secolo con un direttivo rinnovato

MONTÀ Dopo aver attraversato un periodo difficile, dovuto anche alle restrizioni imposte dalle normative anti Covid-19, la Bocciofila montatese ha ripreso con rinnovato slancio le attività relative al circolo ricreativo e sociale. Da qualche mese la nuova gestione del bar è entrata a pieno regime e il consiglio direttivo, che resterà in carica tre anni, è stato appena rinnovato: Domenico Morone è stato riconfermato presidente, il vice è Domenico Visca, il segretario Luigi Cellino e il tesoriere Giuseppe d’Andrea. «Anche per quanto riguarda l’attività sportiva stiamo registrando qualche segnale incoraggiante. Ogni giovedì sera i campi sono frequentati da un buon numero di amatori e appassionati del gioco delle bocce e, ovviamente, siamo sempre pronti ad accogliere nuovi ingressi», afferma Morone.

I locali sono utilizzati anche dalla scuola di judo e arti marziali, capitanata da Bogdan Capra, che si propone di educare bambini, ragazzi e giovani allo sport e alla padronanza del proprio corpo. Il 2021 è un anno importante per l’associazione perché ricorre il cinquantesimo dalla fondazione. Per celebrare questo traguardo il direttivo ha in programma un pranzo sociale, previsto per domenica 14. L’appuntamento è alle 12.30 nei locali della Bocciofila. Sono invitati soci (sono più di 150), amici e simpatizzanti. Per prenotarsi è necessario telefonare al 335-84.70.524.

Andrea Audisio