Anche Alberto Cirio sarà in piazza a Roma il 19 ottobre

Cirio: "Subito al voto, un governo Pd-M5s sarebbe minoranza dell'opinione pubblica"

TORINO «Ci troviamo un governo davvero strano, che già inizia a crearci i primi problemi. Il ministro per le infrastrutture, fresca di nomina, fa un’intervista e dà il via libera a importanti opere pubbliche, viene subito richiamata dai suoi alleati M5s e da settimane non dice e non fa più nulla per sbloccare lavori e finanziamenti. Come possono stare insieme due forze così diverse? Come possono fare il bene per il Paese?». Lo ha detto Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, intervenendo a “IdeeItalia”, la due giorni di incontri e dibattiti organizzata da Forza Italia a Milano.

«Il centrodestra deve far vedere che siamo qualcosa di diverso. Dobbiamo essere uniti e lavorare per dare al Paese una prospettiva di buon governo. Io andrò in piazza il 19 ottobre a Roma, perché è importante lavorare bene per Forza Italia e per una coalizione unita. Per quanto riguarda, invece, l’autonomia differenziata io penso che vada fatta. Lo prevede la Costituzione italiana, è un percorso intelligente che fa bene ai territori e che responsabilizza gli amministratori locali», aggiunge l’albese.

 

Banner Gazzetta d'Alba