Riparte il turismo nell’albese, +27% di presenze in città a luglio

Un anno davvero intenso per il Rotary club Alba 1

+ 27%. Luglio regala grandi soddisfazioni per il turismo in Langhe, Roero, ma anche nella città di Alba dove si registra un incremento dei turisti rispetto al 2020 che fa sperare in un ritorno dei livelli pre Covid 19 nell’arco di uno, massimo due anni.

Ad annunciare la lieta novella in anteprima a Gazzetta è l’assessore al turismo del comune di Alba Emanuele Bolla: «Giugno 2021 aveva regalato soddisfazioni, ma per un confronto attendibile abbiamo atteso i dati del mese di luglio che vanno oltre le nostre aspettative. Giugno 2020 con 4.000 presenze nella nostra città rappresentava il mese della ripartenza dopo il lockdown che aveva sostanzialmente azzerato i turisti ad Alba e sulle nostre colline».

L’assessore snocciola i dati: «Giugno 2021 si è chiuso con 9.500 presenze, più del doppio rispetto all’anno scorso, ma era un dato che potevamo aspettarci. A luglio la crescita è proseguita e il mese è stato chiuso un +27% pari a oltre 12 mila pernottamenti contro i 9.000 del 2020. Un dato incoraggiante in vista di agosto dove l’obiettivo è bissare il 2020».

Agosto 2020 fu infatti l’unico mese dell’anno scorso al livello dei numeri Pre Covid 19 con un incremento di presenze del 3% rispetto al 2019.

I numeri Pre emergenza rimangono lontani (19 mila presenze sia a giugno sia a luglio 2019), perché mancano tutti i turisti non europei, ma il dato è estremamente incoraggiante. Le nazionalità maggiormente rappresentate sono quelle classiche a partire dai tedeschi e dagli svizzeri, passando per francesi e belgi.

Bolla sottolinea l’importanza degli eventi musicali che hanno avuto ricadute sostanziali a partire dagli 8 mila biglietti in cinque serate di Collisioni passando per il successo di manifestazioni come Alba Jazz, Cantautori d’Italia, di Alba Capitale della Cultura d’impresa, di Alba Barolo Fashion Show, dall’arte urbana nel quartiere Piave e da iniziative come Livertin Experience. Giugno è inoltre stato caratterizzato dalle ricadute di eventi sportivi come il Rally di Alba, ma anche dall’onda lunga del Giro d’Italia e del Giro-E: «Sono convinto che il turismo legato agli eventi sportivi avrà un’importanza sempre maggiore per la nostra città e per questo saluto con grande favore la nascita del comitato sport voluto dal consigliere Daniele Sobrero, con presidente Giulio Abbate, che si farà promotore di numerose iniziative».

Marcello Pasquero

Banner Gazzetta d'Alba