Lo staff di “8 nelle Langhe” dona quattro tablet per la dialisi domiciliare

Lo staff di "8 nelle Langhe" dona quattro tablet per la dialisi domiciliare

ALBA Negli scorsi giorni gli organizzatori di “8 delle Langhe,trofeo Dario Sebaste”, il raduno motociclistico ed enogastronomico tenutosi dal 31 agosto al 2 settembre scorsi hanno deciso di sostenere il progetto di dialisi domiciliare assistita con strumenti di telemedicina patrocinato dalla struttura operativa complessa nefrologia e dialisi dell’Ospedale “San Lazzaro” di Alba,  donando  4 tablet specifici.

La consegna simbolica è avvenuta a Torino allo stand dedicato alla Manifestazione all’interno del salone “Automotoretrò”. In questa occasione i tablet sono stati consegnati al dottor Giusto Viglino dalle mani dello staff della manifestazione, composto da Maurizio Agosto, Davide Castello, Mariano Costamagna, Attilio Eirale, Alberto Ferrero, Liana Maciocco, Davide Quaglia e Matteo Rossi Sebaste

Gli organizzatori hanno scelto questa iniziativa perché la manifestazione, che l’anno scorso ha permesso ai concorrenti di immergersi per quattro giorni nel meraviglioso paesaggio dei territorio Unesco, è stata creare per ricordare  l’imprenditore Dario Sebaste, scomparso nel gennaio 2016, grande appassionato e collezionista di moto storiche che, in vita, ha sofferto di disturbi renali ed è stato sottoposto a trapianto ed a diversi anni di dialisi.

«Ringrazio a nome mio e del direttore generale dell’Asl Cn2 Danilo Bono per questa donazione che contribuisce allo sviluppo di un progetto di telemedicina avviato nella ns. struttura ormai dal 2009. Il materiale donato servirà ad aiutare a domicilio i pazienti sottoposti a dialisi o a terapie complesse con farmaci» commenta Giusto Viglino, che prosegue: «È particolarmente piacevole il fatto che gli organizzatori abbiano associato momenti di divertimento, come l’andare in moto, all’idea di aiutare persone che si trovano sottoposte a terapie lunghe e complesse.  Il piacere si raddoppia nel momento in cui l’iniziativa promossa coinvolge il mondo motociclistico al quale anch’io un po’ appartengo».

Banner Gazzetta d'Alba