Da lunedì 4 febbraio inizierà il nuovo sistema di raccolta rifiuti

Lunedì 11 e martedì 12 luglio sciopero nazionale del settore igiene urbana

BRA La nuova raccolta rifiuti partirà lunedì 4 febbraio, in tutta la città. Con alcune conferme rispetto al vecchio appalto e molte novità. Intanto occorre ricordare che è invariato il passaggio settimanale dell’indifferenziato, mentre l’umido è uniformato a due passaggi settimanali, su tutto il territorio; la plastica e la carta saranno raccolte a settimane alterne.
Per tutti i cittadini, nuove dotazioni illimitate di sacchi per l’umido e la plastica, nuovi cassonetti per la carta e, su richiesta, nuova dotazione di un contenitore per il verde. Sarà potenziato il servizio di igiene urbana, lo spazzamento meccanico, quello manuale e i lavaggi; aumenterà anche il numero di cassoni scarrabili per il verde, posti su suolo pubblico.
Anche il sacco “personalizzato” con il codice a barre è nuovo. Questo è lo strumento individuato dal consorzio Coabser, di cui Bra fa parte, per rispettare gli obiettivi della legge regionale per il 2020. Altro non è che un metodo semplice ed equo, per contenere il rifiuto indifferenziato entro i limiti di legge. Il numero di sacchi gratuiti assegnato è sufficiente per la quantità di rifiuti pro capite annui, che non va però superata.
Spiegano all’ufficio ambiente del Comune: «Non c’è nessuna volontà di multare i braidesi, che finora hanno contribuito a raggiungere importanti risultati nella differenziata (oltre il 70 per cento). L’obiettivo dei prossimi mesi è quello di accompagnare, coinvolgere, ascoltare le problematiche e le necessità dei cittadini. Le multe saranno applicate ai recidivi, a coloro che si rifiutano di rispettare le regole».
Tutte le informazioni dettagliate si possono trovare nei siti Internet www.comune.bra.cn.it e www.verdegufo.it.

v.m.

Banner Gazzetta d'Alba