Le eccellenze enogastronomiche d’Italia protagoniste del Festival agrirock Collisioni a Barolo

Le eccellenze enogastronomiche d'Italia protagoniste del Festival agrirock Collisioni a Barolo

BAROLO Non solo grande musica internazionale e incontri con i maestri della letteratura mondiale e del cinema a Collisioni, perché il festival, nel suo intenso programma, rende omaggio anche al padrone di casa, il Barolo, e a tutti i grandi vini e prodotti food che rendono il Piemonte e l’Italia famosi nel mondo.

Le eccellenze enogastronomiche d'Italia protagoniste del Festival agrirock Collisioni a Barolo 1

Il caratteristico borgo delle Langhe ospiterà nel weekend del 6 e 7 luglio, oltre ai protagonisti della cultura e della musica, anche i grandi prodotti food e i grandi vini del bel Paese, in un viaggio sensoriale tra i sapori e profumi del Made in Italy. Dal Piemonte alla Puglia, dal Friuli alla Basilicata, passando per Liguria, Marche e Toscana. Del resto è proprio questo il senso di Collisioni: un incontro tra generi artistici differenti, letteratura, musica, cinema, ma anche paesaggio, sapienza e conoscenza del territorio agricolo italiano.

Nei giorni del festival le piazze e le vie di Barolo si trasformeranno in un viaggio nella cultura del vino e del cibo italiano di qualità. A Barolo non si troverà cibo industriale perché a gestire gli stand sono le associazioni stesse di produttori da tutta Italia. Si spazierà dai grandi vini delle Langhe alla focaccia di Recco, dal Vermentino sardo ai formaggi Dop di Assopiemonte, dai salumi alla frutta piemontesi fino alla tradizione della pasta, ai grandi bianchi friulani e al prosciutto di San Daniele. In occasione del festival, il Consorzio dell’Asti Docg rinfrescherà il pubblico con cocktail creati ad hoc dai bar-tender per esaltare le qualità delle bollicine ufficiali di Collisioni, in versione dolce e dry. Ma si potranno trovare anche i vini d’eccellenza del Consorzio Altalanga, i panini gourmet di Molino Quaglia e l’Inalpi burger con formaggio da latte 100% piemontese.

Guarda tutti i dettagli sul sito di Collisioni.

Banner Gazzetta d'Alba