Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Gli agenti di Polizia entrano in un appartamento con una scala per sorprendere gli spacciatori

CUNEO Si servono di una scala per penetrare in un appartamento non lontano dall’ospedale Santa Croce di Cuneo, all’interno rinvengono un deposito assortito di stupefacenti. Marijuana, hashish e cocaina questo l’obiettivo degli agenti della Mobile del capoluogo che giovedì, dopo “l’arrampicata”, hanno tratto in arresto un uomo reo di detenere nella sua abitazione un quantitativo ingente di droga destinata allo smercio e già confezionata. Scena che si è ripetuta, senza la parte acrobatica, il giorno dopo, venerdì 29 agosto quando due persone (un italiana e un albanese) sono finite in manette in un comune imprecisato della provincia (le indagini proseguono nella massima riservatezza) , con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Quasi un chilo di cocaina purissima, valore attorno ai 100mila euro; secondo le indiscrezioni potrebbe trattarsi di una partita destinata alla distribuzione anche al di fuori dei confini della Granda.

Davide Gallesio