Multa di 25mila euro e sospensione dell’attività per un’azienda di Valfenera

Falso invalido smascherato dai Carabinieri di Cuneo

ASTI Impiegava sei braccianti in nero, persone che erano regolari in Italia ma non disponevano di un permesso di soggiorno specifico per ragioni lavorative. Gli accertamenti dei Carabinieri, nucleo tutela del lavoro impegnati negli accertamenti a fianco agli uomini dell’ispettorato del lavoro competente per Asti e Alessandria, si sono conclusi con la sospensione temporanea dell’attività per una cooperativa di Valfenera. L’azienda è stata, allo stesso tempo, sottoposta a un’ammenda per un importo complessivo di 25mila euro.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba