Coronavirus: sono 10mila i controlli fatti nel Cuneese, già 480 denunce

Pacco sospetto, allarme bomba all'aeroporto Cuneo Levaldigi

CUNEO «Sono momenti cruciali, rimanete a casa. Le disposizioni del Governo sono state dettate per garantire una generale azione di prevenzione e contrasto: devono essere rigorosamente osservate, limitando le uscite ai casi strettamente consentiti. Il momento che stiamo vivendo richiede un grande senso di responsabilità». È l’appello del prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, che ricorda il numero di controlli nell’ultima settimana: quasi 10 mila quelli eseguiti dalle forze dell’ordine per l’emergenza coronavirus in tutta la provincia di Cuneo.

Sono state 480 le denunce all’autorità giudiziaria con ipotesi di reato previsto dall’articolo 650 del Codice penale, ovvero l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali i controlli sono stati 4.680, con 7 segnalazioni all’autorità giudiziaria e anche multe.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba