Ricetta via mail o su telefono, grazie a un’ordinanza

Speranza, fare di tutto per limitare spostamenti

Coronavirus, donna astigiana di rientro dalle aree dell'epidemia cinese con un volo militare

CORONAVIRUS Ricetta medica via email o con messaggio sul telefono senza più la necessità di ritirare fisicamente, e portare in farmacia, il promemoria cartaceo, grazie a un’ordinanza.

“Dobbiamo fare di tutto per limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. Puntiamo con forza sulla ricetta medica via email o con messaggio sul telefono. Un passo avanti tecnologico che rende più efficiente tutto il Sistema sanitario nazionale”, dice Speranza commentando la firma, in queste ore, da parte del Capo Dipartimento della Protezione Civile dell’ordinanza.

Al momento della generazione della ricetta elettronica da parte del medico prescrittore – si legge nell’ordinanza – l’assistito può chiedere al dottore il rilascio del promemoria dematerializzato che consiste in un numero. Il medico potrà mandarlo via posta elettronica,  certificata o ordinaria; con un sms o con un messaggio tramite un’App di comunicazione come ad esempio WhatsApp o con una telefonata.

Ansa 

Banner Gazzetta d'Alba