La Milano-Torino di ciclismo si corre domani. Passaggio in città ad Asti

Ciclismo: rinviata la Bra-Bra del 1° maggio

CICLISMO La corsa ciclistica più antica del mondo si disputerà domani mercoledì 5 agosto,  con un percorso nuovo rispetto agli anni precedenti. Quest’anno passerà ad Asti per terminare a Nichelino, quindi un percorso finale molto meno faticoso degli anni precedenti.

La Milano-Torino era nata nel lontano 1876. La prima edizione vide il successo di Paolo Magretti, che precedette sul podio, nell’ordine, Carlo Ricci Gariboldi e Bartolomeo Balbiani. L’anno scorso è stato invece il canadese Michael Woods a imporsi, davanti allo spagnolo Alejandro Valverde e al britannico Adam Yates.

Il passaggio nella città di Asti di questa corsa riservata ai professionisti è previsto tra le 16 e le 16.30. Le altre località astigiane interessate sono: Montemagno, Grana, Portacomaro, Baldichieri, Villafranca d’Asti, Dusino San Michele e Villanova d’Asti.

Il tratto cittadino: corso Casale, corso Alessandria, piazza Primo Maggio, corso Alfieri, piazza Alfieri, corso Dante, Largo Martiri della Liberazione, piazza Vittorio Veneto, viale Partigiani, piazza Lugano, viale Partigiani tratto discendente, piazza Porta Torino, corso Torino, e strada statale 10 verso Torino.
La circolazione veicolare sulle arterie interessate e quelle adducenti alle medesime sarà interdetta a partire da 30/45 minuti prima fino al termine del transito di tutti i corridori. Il disallestimento del mercato del mercoledì è stato posticipato alle 17.30 per evitare appesantimenti al traffico. Poiché la chiusura della circolazione determinerà appesantimenti e difficoltà viabili e il flusso della corsa di fatto separerà una dall’altra alcune zone della città, si invita la cittadinanza a non mettersi in viaggio nelle ore sopraindicate.

p.ca.

Banner Gazzetta d'Alba