Bra ha ricordato le vittime innocenti delle mafie

Una cerimonia ‘a distanza’ per rendere onore alla memoria e all’impegno, «rendendosi operatori di giustizia nel quotidiano»

Bra ha ricordato le vittime innocenti delle mafie

BRA La distanza non smorza l’impegno e il ricordo, nella Giornata dedicata alla memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie che Bra ha celebrato con una cerimonia andata in diretta streaming sabato mattina sui canali social e web del Comune.

Immancabile, a onorare l’esempio di chi ha combattuto a viso aperto, la lettura dei 1031 nomi delle vittime innocenti di tutte le mafie.

«Dietro a questi nomi ci sono storie, esistenze, impegni importanti. È fondamentale fare memoria, e il modo migliore di onorarla è impegnarsi ad essere operatori di giustizia nel quotidiano» ha commentato il sindaco Gianni Fogliato dal cortile di Palazzo Garrone.

«Ricordare oggi i loro nomi significa renderli vivi nella nostra memoria e continuare l’impegno quotidiano di una legalità che si costruisce con i gesti concreti, ma anche attraverso educazione, bellezza e cultura» ha aggiunto Anna Cattaneo, referente provinciale dell’associazione fondata da Don Ciotti “Libera”.

A seguire, introdotta dalla consigliere delegata alla Scuola di Pace Marina Isu e dall’accompagnamento musicale di allievi dell’istituto civico “Gandino”, la toccante lettura.

Il video della celebrazione è ora visibile anche in differita sul profilo You Tube del Comune di Bra, a questo link: https://youtu.be/PKNyiWyMXSY.

Le iniziative di Bra per il Giorno della Memoria e dell’Impegno delle vittime innocenti di tutte le mafie sono organizzate dal Comune e dalla cittadina Scuola di Pace “Toni Lucci”, in collaborazione con la Consulta Giovanile, l’Associazione LiberaVoce di Cuneo, Libera e il progetto “Fenomenale”.

Banner Gazzetta d'Alba