Due giorni veramente “in”

Sabato 18 e domenica 19 maggio torna a Cossano Belbo l’appuntamento con la Sagra degli In, organizzata da Comune e Pro loco.

Saranno due giornate tra incantesimi di sapori, storia e cultura di Langa, dedicate all’artigianato dell’enogastronomia di eccellenza. Molte le novità della sedicesima edizione della manifestazione, che animerà le piazze e le vie del centro storico cossanese.

«Sarà ancora una volta l’occasione per valorizzare i nostri prodotti tipici», anticipa il sindaco Mauro Noè, pronto a elencare con dovizia di particolari tutte quelle proposte enogastronomiche d’autore che rendono celebre il piccolo paese della Valle Belbo: dai tajarin ai ravioli al plin, dai salamin ai trifulin, dalla farina del mulin al vino Furmentin.

«La curiosa desinenza “in” dei prodotti, e del soprannome Cichinin dato al nostro pittore Francesco Bo, ha ispirato il nome di una manifestazione che di anno in anno si consolida per qualità e livello di offerta », aggiunge il primo cittadino.

La sagra propone le squisite specialità locali e gli ottimi vini delle Langhe che regaleranno al turista sensazioni indimenticabili. «Il successo della manifestazione – conclude Noè – si deve all’impegno delle borgate, del paese e delle aziende cossanesi che preparano prelibati piatti tipici e vini da degustare durante tutto il weekend ».

Il programma della “due giorni”, visto l’enorme successo della passata edizione, è stato ampliato, coinvolgendo anche la giornata di sabato 18 che si aprirà, alle 17, con In…cantesimi di cultura, esposizione di abiti femminili dal medioevo al Rinascimento, e la mostra fotografica “Le Langhe e din…torni”. Dalle 18.30, In…cantesimi di sapori: la pizza secondo Gabriele Bonci (cittadino onorario cossanese e presenza fissa alla Prova del cuoco di Raiuno). Durante la serata si potrà degustare una prelibata cena itinerante con piatti della tradizione langarola, allietati da gruppi popolari (Falabrac, Brav’om e Compagnia dij musicant d’Alba) e assistere a un imperdibile spettacolo pirotecnico in musica. La giornata di domenica 19 sarà caratterizzata dal pranzo itinerante nelle locande “In”, dallo spettacolo degli sbandieratori del borgo Moretta di Alba e dall’originale corsa dei patin, presentata in aggiunta a due appuntamenti dedicati alla falconeria.

Per tutta la giornata saranno allestiti una mostra virtuale delle opere del pittore Cichinin e uno spettacolo itinerante circense medioevale. E ancora artigiani, giocolieri e canti folkloristici. L’ingresso alla manifestazione è libero, ma per l’occasione si dovranno barattare gli euro in sagrin (il cambio è alla pari) per degustare le specialità gastronomiche locali e gli ottimi vini. Due giornate in cui Cossano Belbo, conosciuto anche grazie alle citazioni nelle opere di Cesare Pavese e Beppe Fenoglio, avrà la possibilità di far crescere maggiormente il proprio livello turistico, sia per la bellezza del paesaggio, sia per l’inestimabile ricchezza enogastronomica. Per informazioni e prenotazioni telefonare al cellulare 33341.28.476 o consultare il sito www.prolococossanobelbo.it.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba