Il rilancio della bocciofila di Alba: ballo e biliardo per i soci

Il presidente Canova risponde sulla sospensionde dei Nas del servizio di ristorazione della bocciofila

ALBA Il rinnovato direttivo della bocciofila di Alba, composto dal presidente Mario Canova, dal vice Pasquale Falcone e da Giovanni Bongiovanni, Giorgio Marcellino, Salvatore Scicolone ed Elisa Boschiazzo segretaria, sta dando una veste nuova all’impianto di corso Nino Bixio 40. «Il nostro obiettivo è migliorare e innovare i servizi per invogliare la popolazione a usufruire di questa struttura», spiega Canova.
La bocciofila conta circa trecento soci, e oltre alle bocce, si sta aprendo a nuove iniziative, come tornei di biliardo, corsi di ballo e di pilates, serate di ballo latino-americano. Nel mese di marzo ospiterà anche un torneo di scacchi studentesco.
Per quanto concerne il gioco delle bocce, spiega il direttore sportivo Bongiovanni: «Abbiamo voluto privilegiare il servizio ai soci rispetto all’agonismo dei campionati di bocce, dando priorità al dilettantismo. Inoltre aderiamo al progetto promosso dalla Federazione italiana bocce che vuole coinvolgere le scuole per far conoscere questo sport ai più giovani. C’è anche una convenzione con l’Asl, e una volta a settimana alcuni ragazzi disabili vengono nella struttura a giocare a bocce». Grazie a una sponsorizzazione sono state realizzate le nuove divise per i giocatori di bocce, ed è stata inoltrata la richiesta per utilizzare lo stemma della città di Alba sulle divise.
Canova sottolinea: «Abbiamo migliorato e ampliato i servizi di ristorazione e, grazie all’intervento del Comune e dell’Egea, l’impianto di riscaldamento è stato sistemato. Ora vogliamo realizzare i servizi igienici per i disabili e costruire una tettoia esterna da utilizzare durante l’estate».

si.fe.

Banner Gazzetta d'Alba