Premio giornalistico del Roero: la nuova edizione a Monticello

Roero mon amour a Monticello

CULTURA Attraversare il Roero diventa un viaggio nella storia e nei personaggi che hanno fatto grande un’area di 22 Comuni, con venti castelli nel fascino discreto delle colline. Venerdì 29 giugno alle 18 a Monticello si terrà l’edizione numero trenta del premio giornalistico, nato da un’idea di un gruppo d’appassionati che si dissero: «Perché non premiamo chi scrive di noi?». Da tutto il mondo è stato un crescendo di articoli e servizi televisivi su tutto ciò che sono le colline alla sinistra del Tanaro. Sono circa 170 le testate e i giornalisti che se ne sono occupati contribuendo a far crescere
la fama dell’area: in evidenza i vini, i grandi prodotti agricoli – dalle pesche, alle fragole, alle nocciole – le tradizioni ritrovate come il Cantè j’euv, l’ambiente.

La giuria ha scelto autori italiani e stranieri. Venerdì nel castello di Monticello, messo a disposizione dai conti Roero, saranno premiati i migliori articoli e servizi. Dopo la premiazione ci sarà l’AperArneis: grazie alla disponibilità dei produttori si potranno consumare i piatti preparati dalle chef del ristorante Conti Roero e assaggiare specialità come il crudo di Cuneo, la salsiccia di Bra, le tinche di Ceresole e molte altre. Oltre, naturalmente, al vino simbolo della zona: l’Arneis.

Banner Gazzetta d'Alba