La compagnia di Sinio si esibisce nell’arena del Sociale

Per l’Autunno teatrale di Sinio due atti unici e il libro di Silvio Marengo

ALBA Chiude i battenti la stagione di Estate a teatro organizzata dal Comune. In scena, venerdì 6 luglio alle 21.30, Oscar Barile e il Nostro teatro di Sinio con un cavallo di battaglia, Le doe ciòche fan… pim pom pam.
Dice l’assessore Fabio Tripaldi: «Anche quest’anno gli albesi hanno risposto alle nostre proposte e questo ci spinge a pensare al 2019 con altri spettacoli che coinvolgano e allietino le serate estive». Con lo spettacolo scritto e diretto da Oscar Barile, la compagnia siniese torna alle origini e propone due delle farse più intriganti del proprio repertorio.

La morale che lega i due atti è che quando si vogliono capire bene le cose, anche le questioni e i battibecchi fra coniugi, bisogna sempre sentire entrambe le campane (le ciòche del titolo) prima di schierarsi. Un padre all’antica, saggio e originale, applica a modo suo questo concetto per salvare il matrimonio della figlia, mentre un marito risolve il problema dei litigi con la consorte in un modo brusco.

La commedia è anche un omaggio a Nino Costa ed Eduardo De Filippo, a cui l’autore si è ispirato: la serata si concluderà con una sorpresa (teatrale, naturalmente) per il pubblico. L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà nella sala storica del teatro Giorgio Busca. Per informazioni si può telefonare al numero 0173-29.24.70.

Banner Gazzetta d'Alba