Halloween: sequestrati 2 milioni di articoli a imprenditori cinesi

 1
Una zucca di Halloween intagliata in modo davvero originale

SEQUESTRO Giocattoli, maschere, stickers, parrucche: erano pronti per essere venduti per la festa di Halloween gli oltre due milioni di articoli sequestrati dalla guardia di finanza di Torino. Erano in vendita in due store gestiti da imprenditori di origine cinese, uno nella zona nord del capoluogo, nel quartiere Borgo Vittoria, l’altro a Nichelino, comune della cintura torinese. Denunciati i due titolari, una 50enne e un 30enne, nei confronti dei quali sono state elevate sanzioni per 50 mila euro.

Gli articoli erano realizzati con materiali di scarsa qualità. Pericolosi per la salute dei giovani acquirenti, erano sprovvisti del marchio CE, in alcuni casi apposto sul prodotto illegalmente o in maniera difforme. I Baschi Verdi del Gruppo Torino hanno anche accertato che i giocattoli erano sprovvisti delle più basilari informazioni utili alla tutela del consumatore, quali la provenienza, le modalità di utilizzo, le indicazioni merceologiche in lingua italiana.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba