La nuova stagione è ormai alle porte: Diego Rosa debutta a febbraio in Spagna

Diego Rosa e Matteo Sobrero in gara nelle classiche d'autunno
Da destra: Diego Rosa, Massimo Rosa e Matteo Sobrero durante un allenamento nell'Albese.

CICLISMO Quello iniziato da pochi giorni sarà un anno importante per i tre moschettieri del ciclismo nostrano Diego Rosa, Massimo Rosa e Matteo Sobrero. Il primo, dopo un 2018 iniziato bene (vittoria alla Settimana Coppi e Bartali) e proseguito tra parecchie difficoltà, anche a causa di problemi di salute, punta al riscatto in quella che sarà l’ultima stagione del Team Sky nel mondo del ciclismo. Durante il ritiro di inizio dicembre a Maiorca è arrivato infatti l’annuncio della chiusura, nel 2019, della sponsorizzazione da parte del colosso televisivo. Per Diego Rosa, che nel 2019 è in scadenza di contratto con lo squadrone britannico, sarà un ulteriore stimolo per cercare di mettersi in evidenza.

Nel ritiro alle Baleari, oltre a testare i materiali, è stato anche definito un programma di massima per la nuova stagione, con Froome e Thomas orientati sul Tour e il giovane Bernal capitano al Giro d’Italia. Diego Rosa dovrebbe debuttare alla Vuelta Valenciana (6-10 febbraio). Successivamente disputerà un’altra breve corsa a tappe in Francia e il 9 marzo sarà al via della Strade bianche, classica primaverile con partenza e arrivo a Siena nella quale ha ottenuto un bel quinto posto nel 2015. Nel periodo natalizio Diego ha macinato parecchi chilometri sulle strade di Langa e Roero assieme al fratello Massimo, anch’egli in cerca di riscatto dopo una stagione d’esordio tra i professionisti ostacolata da numerosi guai fisici. Massimo Rosa vestirà ancora la maglia della Wilier Triestina-Selle Italia e in questi giorni la società sta definendo i programmi di gara.

Anche per Matteo Sobrero il 2019 sarà una stagione cruciale dopo un 2018 ricco di soddisfazioni. Il corridore di Montelupo Albese ha rinnovato per tre anni il contratto con i sudafricani della Dimension Data. Quest’anno continuerà a far parte della compagine Continental (magari collezionando qualche esperienza tra i professionisti) e dall’anno prossimo dovrebbe fare il grande salto tra i “big”.

Corrado Olocco

Banner Gazzetta d'Alba