Domani la premiazione degli anziani Ferrero, ma niente pranzo a causa dell’ondata di calore

Venerdì la Ferrero premia 538 anziani del Gruppo 9
Premiazione anziani Ferrero 2017: il gruppo di chi lavora in Ferrero da 40 anni

ALBA Confermata la cerimonia di premiazione degli Anziani Ferrero, in programma venerdì 28 giugno 2019, alle ore 9. In considerazione però dei “Bollettini ondate di calore” rilasciati dal Ministero della salute e dall’Arpa Piemonte che prevedono per venerdì sulla nostra zona un’ondata di calore eccezionale di Livello 3 (grado massimo di allerta) con possibili effetti negativi sulla salute delle persone, in particolare per soggetti a rischio come anziani e bambini, la fondazione Piera Pietro e Giovanni Ferrero ritiene opportuno, per garantire al meglio l’incolumità delle persone, annullare il pranzo previsto in occasione della 47ª premiazione anziani che avrebbe coinvolto circa 1.600 persone.

Ministero della salute e Arpa consigliano di evitare le zone trafficate, ma anche i parchi e le aree verdi, dove si registrano alti valori di ozono, per questo motivo, per garantire la massima sicurezza delle persone che potrebbero intervenire alla manifestazione, venerdì 28 giugno si svolgerà esclusivamente la cerimonia nell’auditorium e il momento del pranzo, per i soli premiati, si svolgerà sotto forma di buffet nei locali della Fondazione, adeguatamente climatizzati.

Rimane invariata, come già detto, la cerimonia della premiazione che, visto l’eccezionale numero dei premiati 868 (375 per i 25 anni, 243 per i 30 anni, 200 per i 35 anni, 50 per i 40 anni), era già stata impostata quest’anno con una regia diversa rispetto al passato.

«Su desiderio della famiglia Ferrero – dichiara Bartolomeo Salomone segretario generale della fondazione Ferrero – il pranzo per gli anziani non premiati, nel rispetto delle tradizioni del gruppo Ferrero, verrà organizzato più avanti, in un momento in cui le condizioni metereologiche saranno più favorevoli».

Per gli stessi motivi, è annullato anche il momento di raccoglimento e preghiera sulla tomba dei fondatori, al cimitero di Alba che era in programma dalle 16.30 alle 18. Rimane confermata, invece, la Messa nel Duomo di Alba, alle 18.30.

 

Banner Gazzetta d'Alba