Il Museo della battaglia di Ceresole apprezzato dai francesi

Il Museo della battaglia di Ceresole apprezzato dai francesi

CERESOLE Domenica scorsa è stato inaugurato il complesso comprendente il centro polifunzionale e il Mubatt, il museo dedicato alla battaglia del 1544 tra truppe imperiali e francesi. La cerimonia di inaugurazione è stata caratterizzata dall’esibizione degli sbandieratori del borgo dei Patin e tesor di Alba, che si erano già esibiti in occasione dell’ultima Fiera delle terre rosse. Ospite speciale è stato Joseph Le Chapelain, primo cittadino di Saint-Paul de Vence, Comune con cui l’Amministrazione ceresolese porta avanti il progetto europeo Succes fin dal 2015.

Il Museo della battaglia di Ceresole apprezzato dai francesi 1
All’inaugurazione ha perso parte anche Joseph Le Chapelain, sindaco di Saint-Paul de Vence.

I lavori nella cittadina francese sono tuttora in corso di svolgimento e prevedono la creazione di percorsi mirati a far conoscere le sue bellezze storico-paesaggistiche. Come ha spiegato Le Chapelain, i lavori al momento riguardano opere di terrazzamento che permetteranno ai visitatori di camminare sulle mura (rinforzate negli anni successivi alla battaglia di Ceresole per volere di re Francesco I) e nelle loro immediate vicinanze, dove sono presenti alcuni vigneti.

Inoltre, sarebbe suo desiderio promuovere la Biennale di arte contemporanea, ospitata da Saint-Paul, proprio attraverso quest’iniziativa, collocando opere d’arte lungo i percorsi. Il sindaco francese ha poi spiegato come l’unico problema al momento sia rappresentato dalla presenza di un parco giochi a ostacolare il tracciato e che, pur essendo molto amato dai cittadini, potrebbe essere rimosso. Infine, Joseph Le Chapelain si è detto piacevolmente colpito dall’opera appena terminata a Ceresole.

Dennis Bellonio

Banner Gazzetta d'Alba