Oggi Alba ricorda la caduta del muro di Berlino

Ad Alba si terranno una manifestazione e un convegno per ricordare la caduta del muro di Berlino nel 1989

Domani Alba ricorda la caduta del muro di Berlilno

ALBA Oggi, sabato 9 novembre, Alba partecipa alla Giornata internazionale per un mondo senza muri, ospitando una manifestazione in via Maestra, all’altezza di via Pierino Belli. Protesta pacifica a cui aderiscono moltissime associazioni del territorio e che intende portare l’attenzione, a 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, sulle numerose barriere che separano i popoli anche nel nostro presente. Muri fisici e mediatici che promuovono odio, intolleranza e pregiudizio. Dalle 17 alle 18, l’incontro promosso dalle Donne in nero e dall’Ufficio della pace e condiviso dalle associazioni Magog, Albatros, De-generi, laboratorio Chabas, Progetto solidarietà Cristo Re, Stranivari, Il campo, Famililupis, Aquiloni, Itaca, Migrantes, Ufficio missionario e libreria La rorre.

Dalle 21, in San Giuseppe, si terrà un incontro istituzionale organizzato dall’assessorato alla Cultura. “Il cielo diviso a metà. A 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino” questo il titolo dato alla serata. Sarà proiettato un breve documentario di History channel che ricostruisce le vicende che portarono alla costruzione e allo smantellamento del muro che divideva Berlino. Al termine gli interventi di Roberto Cerrato, Renato Vai, Paolo Scagliola e Enrico Signa. Modera l’incontro l’assessore alla cultura, Carlotta Boffa, che così riassume il significato della serata: «La caduta del muro nel 1989 pone le basi per il superamento delle frontiere e consente la maturazione dell’identità europea. Prezioso, soprattutto per i più giovani, conoscere vicende che orientarono il futuro del nostro continente».

Alessio Degiorgis

 

Banner Gazzetta d'Alba